Pure: la nuova collezione di tessuti Resstende

Emblema dell’inesauribile ricerca di Resstende che mira ad un’eleganza equilibrata, la nuova collezione di tessuti per tende a rullo proposta dall’azienda di Agrate Brianza sperimenta un nuovo concetto di sobrietà contemporanea, perfetta per gli interior dallo stile attuale.

“Semplicità sofisticata” è infatti il claim che accompagna la collezione Pure, un simposio di cromie neutre e texture naturali facili da approcciare, dove il lusso fa rima con essenzialità  ricercata appunto.

Trame chiare, effetti materici armonici, stampe speciali, raffinate finiture si mescolano per dare vita ad un rigore compositivo che contribuisce nel definire il carattere preciso alla stanza, dove la tenda da interno non si limita più ad essere mero complemento bensì come protagonista che contribuisce a definire lo stile della stanza. Lo studio stilistico della collezione invita alla libera messa in scena delle proprie inclinazioni. Con Pure Resstende dimostra come l’originalità nei tessuti delle tende contemporanee non conosca barriere, spostando in avanti il confine delle convenzioni per dare spazio alla creatività e al glamour più ricercato.

I tessuti Pure, abbinati ai sistemi tecnici di Resstende, diventano uno strumento che celebra a pieno il comfort funzionale delle tende tecniche nell’ambiente domestico, filtrando la luce e smorzando gli effetti del calore all’interno della stanza, garantendo al contempo la privacy necessaria. La collezione Pure si configura quale simbolo di un nuovo modo di concepire la tenda da interno che esprime un lusso discreto e composto, libero dalle tirannie delle mode passeggere.

Read More

Il progetto di schermatura solare firmato Resstende per il Muse

Lo spazio concepito dallo Studio Piano per il MUSE – Museo delle Scienze di Trento si basa su una visione precisa del well-being nel mondo office, animato da un’inesauribile vena tecnico-creativa, sempre e coraggiosamente orientata alla sperimentazione. Resstende con la realizzazione di questo progetto si riconferma quale punto di riferimento in Italia capace di far fronte a scenari architettonici iconici, che necessitano di interventi assolutamente customizzati.

Al Muse i grandi temi del percorso espositivo sono riconoscibili nella forma e nei volumi, mantenendo al tempo stesso un’ampia flessibilità di allestimento degli spazi, tipica di un museo di nuova generazione. L’edificio è costituito da una successione di spazi e di volumi, di pieni e di vuoti, adagiati su un grande specchio d’acqua sul quale sembrano galleggiare, moltiplicando gli effetti e le vibrazioni della luce e delle ombre. Il tutto è tenuto insieme, in alto, dalle grandi falde della copertura che ne assecondano le forme, diventando elemento di forte riconoscibilità.

Il museo delle scienze di Renzo Piano è dotato di un sistema di impianti automatizzato e meccanizzato, sfruttando l’energia solare e geotermica per mezzo di celle fotovoltaiche, pannelli solari e sonde a scambio termico. Gli elementi caratterizzanti la realizzazione che Resstende metterà in scena presso gli uffici del Muse di Trento sono la più alta espressione del patrimonio dell’azienda nonché perfettamente allineati al contesto: una capacità tecnica indiscussa unita alla ormai riconosciuta propensione all’integrazione della tenda nel progetto architettonico. Oggi la proposta di Resstende supera l’estetica, abbraccia la funzione per raggiungere quel concetto di comfort autentico e tangibile negli ambienti.

La perfetta gestione degli scenari luminosi attraverso il sistema di schermatura solare è l’esigenza  specifica del progetto che verrà realizzato con il modello Boston 110 abbinato al sistema Traction Kit 55. Il modello Boston rientra tra gli eleganti ed evoluti sistemi Resstende dal design esclusivo e dall’alto contenuto tecnico, studiati appositamente per applicazioni su facciate, per fare in modo che la tenda diventi parte integrante dell’architettura dell’edificio. Il cassonetto CT110 è in alluminio estruso, tutti i sistemi sono motorizzati. I sistemi saranno montati su una struttura di travi lignee e inclinate a 50° tramite piastre a disegno. Il tessuto scelto per la realizzazione è il Sunscreen Satiné 5501, composto dal 42% in fibra di vetro e dal 58% in PVC. Con un fattore di apertura dell’1%, uno spessore di 0,55 mm ed un peso di 450 g/m2. Le schermature interne coprono differenti altezze, dai 2 metri fino ad un massimo di quasi 4.

Read More