Ecco RESSVibes – People Projects Stories

RessVibes – People Projects Stories crea nella mente di chi legge un’immagine chiara della dinamicità e del fervore tipico di Resstende. L’abbreviazione del nome del brand unito alla versione inglese di “vibrazioni” dà l’idea di un format innovativo, giovane e divertente, una soluzione social adatta alla comunicazione a tuttotondo. Le tre parole che costituiscono il payoff rendono chiara la direzione del progetto: enfatizzare le collaborazioni di Resstende, sia quelle interne all’azienda sia quelle che si instaurano con architetti e progettisti. Un racconto vivace delle storie d’azienda e dei progetti più interessanti.

Il progetto si compone di un susseguirsi di narrazioni visive che raccontano che cosa è Resstende attraverso gli occhi di chi guarda: la famiglia Gasparini, il grande team interno, gli architetti con cui si collabora ogni giorno, gli esperti del real estate e i serramentisti. Attraverso le voci narranti e un montaggio video emozionale, RessVibes intende veicolare un messaggio forte rispetto alla qualità, alla sartorialità progettuale, all’anima squisitamente italiana di Resstende, una realtà che parte da lontano per ispirare il presente e capace di raggiungere ogni più ardito progetto oggi. Grazie a RessVibes la società vuole celebrare in una modalità nuova le Persone e il Capitale Umano che consentono di presentarsi come leader nel settore delle schermature solari e delle tende tecniche a rullo. Le soluzioni di alta qualità e completamente sartoriali prodotte dall’azienda di Agrate sono realizzate grazie alla professionalità e alle grandi competenze delle persone. Senza di loro l’azienda sarebbe solo un pensiero.

«RessVibes è un progetto unico che ci permette di scoprire come gli altri percepiscono Resstende. Ognuno di noi apprezza particolari differenti a seconda delle “lenti” che porta e delle esperienze vissute con noi. Scopriamoli insieme lungo questo viaggio!», Riccardo Gasparini Managing Director di Resstende.

Visita il sito ressvibes.com

Read More

Resstende presente alla BIT di Lugano

La BIT è un evento pensato per riunire il mondo immobiliare ticinese. Kenzo Tamada, Export Manager & China Branch Director di Resstende, ha voluto cogliere l’occasione per affrontare questo nuovo e fiorente mercato grazie alla sinergia con BeSpace.

Alla manifestazione architetti, artigiani, progettisti, promotori ed esperti sono stati chiamati a confrontarsi su tematiche di interesse trasversale per questo cluster. L’evento ha visto ospiti di prestigio e grande affluenza di pubblico che rimarcano quanto ci sia bisogno di questo genere di manifestazioni che permettono alle imprese di rafforzare i propri contatti e allargare la loro rete di collaborazioni con i vari attori del mondo immobiliare ticinese.

Lo stand pensato da BeSpace per accogliere i visitatori ha rappresentato la sinergia di diversi elementi indoor e outdoor. Resstende e Serge Ferrari hanno partecipato alla manifestazione in qualità di partners di BeSpace, realtà di Lugano che mette in connessione eccellenze aziendali e professionisti, incubatore di giovani talenti (architetti, designer e ingegneri) e generatore di sinergie. La kermesse ha avuto un ruolo strategico legato allo sviluppo economico, commerciale e di marketing dell’azienda che ha avuto di nuovo l’opportunità di presentare proposte, servizi e progetti in un contesto diverso ed estremamente interessante.

Read More

Grande soddisfazione per THE BIG 5 Dubai

Avvicinarsi in maniera strategica al mercato degli Emirati Arabi Uniti e internazionali, intercettare nuove esigenze e specifici progetti d’interesse, questi gli obiettivi che Resstende intendeva perseguire nell’ambito della manifestazione andata in scena dal 12 al 15 settembre.

Al The Big 5 | Dubai, che si è tenuto al World Trade Center Resstende ha presenziato al fianco della Collettiva Caseitaly. La manifestazione è stata un momento di selezionata e proficua relazione commerciale in un’area cruciale dei Paesi MENA.

Collettore per i settori di Arredamento per la casa, Materiali per edilizia, Materiali, Ceramica, Attrezzature e Tecnologia, Costruzione il salone ha permesso ai visitatori di toccare con mano alcuni dei modelli chiave per esterno quali la Boston, la Zip e un sistema L1 a cavi per passare poi ai modelli da interno quali la F101, il modello NANO versione singola e doppia e la serie Laylight. A sottolineare la versatilità stilistica e la capacità sartoriale è stato presentato il box Resstende con l’intera collezione tessile tecnica e decorativa.

Read More

Fuorisalone da fuoriclasse

È andato in scena presso Superstudio Più, nell’area Outdoor Giardino, l’iniziativa che ha visto Resstende in qualità di technical partner del Progetto Healthy a firma di Massimiliano Mandarini. Il progetto più che mai evidenzia l’approccio pragmatico dell’azienda e la sua visione della sostenibilità. L’iniziativa nasce infatti come risposta ai temi dei Mutamenti Climatici e del New Normal post-Pandemia.

Il Progetto è un’Oasi di Human Design sostenibile, circolare, plastic free ed off-grid; architetture biophiliche, empatiche e modulari per la città e la campagna, dove prendersi tempo e cura di sé, per stili di vita sani e ambienti Healthy Living. Ed è proprio il concetto di Healthy Living che ha spinto la nostra realtà a sposare questo specifico Fuorisalone, perché risponde alla perfezione all’ambizione di Resstende che mira in ogni progetto a collegare e incorporare le persone con l’ambiente che le circonda, riconnettendo la natura umana con il mondo naturale. L’iniziativa, aperta al grande pubblico, ha catalizzato l’attenzione dei visitatori, dei progettisti e dei media, distinguendosi per capacità di fondere l’approccio mondano tipico della Milano Design Week, grazie al quale è stato possibile tornare a stringere la mano di amici e clienti, al desiderio di far toccar con mano il significato profondo di questo nuovo modo di concepire la progettazione che attualmente è insito in ogni singola missione targata Resstende.

Read More

Resstende firma il progetto di schermatura solare di cHOMgenius

Si chiama cHOMgenius il progetto realizzato dal DABC del Politecnico di Milano in partnership con BFC Sistemi srl, WHITEAM srl, la collaborazione di UNI (Ente nazionale italiano di unificazione) e il fondamentale supporto di 20 aziende nazionali ed internazionali che vede Resstende quale protagonista per lo studio e la fornitura di schermature per il controllo solare interno.

Il progetto, parzialmente finanziato dal Bando Smart Living di Regione Lombardia, intende recuperare i container marittimi dismessi utilizzati per il trasporto di merci per ricavarne moduli strutturali adattabili ad ogni esigenza e completamente combinabili. Questo approccio sposa a pieno il riciclo ed il riuso di materiali, trasformando un problema (i container dismessi) in una risorsa.

La “scatola” metallica diventa così lo scheletro portante dell’unità abitativa che nulla ha a che vedere con il concetto di “prefabbricato” tipico delle abitazioni di emergenza. I componenti si combinano generando uno spazio modulare, flessibile e adattabile a varie funzioni ed esigenze. In questo contesto, le soluzioni schermanti selezionate da Resstende hanno permesso di rispondere positivamente alle esigenze tecniche progettuali.

Sono stati installati esternamente dei sistemi ZIP verticali con cassonetto C 124 e rullo Ø60, guide GS41 e fondale FZ47, motorizzate così da poter interfacciarsi con la domotica che gestisce l’intero progetto.

Il tessuto scelto è il filtrante Sunscreen Satiné 5500 cod. 30030, nella colorazione Antracite. Ignifugo in Classe 1 italiana, il tessuto è composto dal 42% in fibra di vetro e dal 58% in PVC. Ha uno spessore di 0,75 mm e un peso di 520 g/m2 con un fattore di apertura del 4%. La scelta di un tessuto scuro permette di migliorare le performance di abbattimento solare termico interno, garantendo un eccellente antiabbagliamento, schermando più del 96% di raggi UV dall’esterno.

Fabio Gasparini, CEO di Resstende, ha creduto fortemente fin dall’inizio a questo progetto, dimostrando la volontà dell’azienda di supportare progetti volti al futuro.

cHOMgenius è visitabile a Busnago (MB) nella sede di BFCSistemi.

cHOMgenius è un sistema costruttivo realizzato off-site, con tecnologia a secco, interamente smontabile, a flessibilità morfologica, incentrato sul riutilizzo di elementi modulari dismessi, con impiego di componenti e prodotti multifunzionali industrializzati a certificazione ambientale, assemblati con tecniche a serraggio, a controllo sismico in quanto dotato di dispositivo di dissipazione appositamente progettato.

Read More

Appuntamento a Dubai Big 5

È inarrestabile il progresso internazionale di Resstende, la pandemia infatti non ha fermato lo spirito cosmopolita della nostra realtà che punta ai nuovi mercati emergenti per posizionarsi in maniera strategica nell’ambito dei grandi progetti e cantieri internazionali supportando gli studi di architettura più importanti al mondo. In quest’ottica Resstende non poteva mancare all’appuntamento The Big 5 | Dubai che si terrà in World Trade Center Dubai, dal prossimo 12 al 15 settembre 2021. La manifestazione sarà il palcoscenico prestigioso per la nostra azienda per il mercato degli Emirati Arabi Uniti e internazionali, collettore per i settori di Arredamento per la casa, Materiali per edilizia, Materiali, Ceramica, Attrezzature e Tecnologia, Costruzione.

Resstende presenzierà all’appuntamento di rilevanza internazionale al fianco della Collettiva Caseitaly presso lo Stand SS2 F101. Alla manifestazione si potranno toccare con mano alcuni dei nostri modelli chiave per esterno quali la Boston, la Zip e un sistema L1 a cavi per passare poi ai modelli da interno quali la F101, il modello NANO versione singola e doppia e la serie Laylight. A sottolineare la versatilità stilistica e la capacità sartoriale verrà presentato il box Resstende con l’intera collezione tessile tecnica e decorativa.

“La nostra scelta strategica di partecipare alla manifestazione è dettata dal valore cruciale di Dubai e in generale degli Emirati Arabi nell’ambito del Real Estate e delle grandi costruzioni. Questo appuntamento giunge in un momento di grande rilancio e rappresenta la ripartenza dei mercati esteri. In questa occasione Resstende intende rafforzare i contatti esistenti ed intercettare nuove opportunità, grazie all’Associazione Assites che ci ha permesso di essere presenti nella Collettiva Caseitaly insieme ad ICE, Finco, Acmi e Anfit. Una opportunità unica per le aziende italiane di settore” dichiara Riccardo Gasparini, Managing Director dell’azienda.

Read More

Winter Games Milano-Cortina 2026: appuntamento sul tema il 16 settembre

Milano – Cortina: cosa hanno in comune? Sarà questo il filo conduttore dell’appuntamento in programma giovedì 16 settembre dalle 18.30 presso il Cappellini Point di Bastioni di Porta Nuova 9 a Milano. La serata dedicata ad architetti e progettisti si propone quale momento strategico di confronto per tutti gli operatori del settore che intendono prepararsi in modo strutturato ai Winter Games Milano – Cortina 2026; all’evento, infatti, parteciperanno attori del mondo della progettazione e figure istituzionali con l’obiettivo di disegnare quello che sarà lo scenario della manifestazione sportiva più attesa per il nostro Paese: le olimpiadi invernali.

Resstende è tra i promotori dell’evento in quanto realtà operante da tempo nel mondo dell’hospitality e del contract, che intende cavalcare i migliori trend per proporsi quale partner per tutte le strutture ricettive che decideranno premere sull’acceleratore in vista della manifestazione sportiva che rappresenta un’occasione unica per hotel, ristoranti e bar del territorio.

Gli architetti Marco Piva, Stefano Gris, Silvia Dainese e poi Ambra Piccin seguiti da Roberta Guaineri del Comune di Milano, Benedetto Gaffarini e Francesco Scullica saranno alcuni dei relatori che animeranno la serata promossa dall’azienda, che ben rappresenta l’approccio visionario e ambizioso della nostra realtà specializzata nel fornire soluzioni a 360° agli operatori del settore.

Read More
Torre Milano_dettaglio

Lo skyline di Milano ridisegnato. Ecco il progetto 4.0 di Resstende per Torre milano

Milano si presenta come una città sempre in movimento. Lo skyline si modifica e diventa sempre nuovo grazie all’apporto dei più rinomati architetti del settore. Torre Milano è uno tra gli ultimi visionari progetti che hanno preso forma nel capoluogo lombardo. Ecco il progetto 4.0 di Resstende per Torre Milano. Resstende è stata chiamata alla realizzazione delle tende interne per gli esclusivi appartamenti che compongono la torre residenziale.

Il progetto Resstende per Torre Milano

Ubicata in una delle zone più invidiabili della città, Torre Milano sorge tra Isola, Maggiolina e Porta Nuova, ad un passo dalle stazioni ferroviarie più importanti e integrata in un quartiere a misura d’uomo. L’edificio nel suo complesso ospiterà 105 appartamenti di diverse metrature, disposti su 23 piani. Torre Milano è un progetto a firma dello Studio Beretta Associati che, promuovendo uno stile architettonico tipicamente milanese, punta alla realizzazione di un luogo dove il work-life balance e il benessere delle famiglie siano al centro. 

La realizzazione di Resstende

Nell’ambito di Milano Contract District, Resstende per Torre Milano ha realizzato lo studio e ha installato le tende interne per la residenza campione della torre. Un quadrilocale perfettamente arredato per dare l’impressione all’acquirente di varcare la soglia di casa propria. Preziose tende a pacchetto e teli arricciate su binario NOVO danno lustro alle ampie finestrate nel soggiorno, che qui, superano i 4 metri di altezza. La domotica integrata consente la gestione da remoto di tutti i sistemi di smart living presenti nell’abitazione, compresa la movimentazione delle tende interne. 

Il Binario motorizzato NOVO è un sistema silenzioso e dal design estremamente raffinato per tende arricciate. Il motore wireless a risparmio energetico è completo di cavo modulare a 3 o 5 fili.  La capacità di carico massimo è di 30 kg e il fissaggio si presenta a soffitto con apertura laterale.

Non solo il living è impreziosito dai sistemi Resstende. La cucina presenta due tende a pacchetto che schermano l’affaccio sul loggiato esterno. Per questo ambiente è stato selezionato un tessuto morbido color bianco tipo Colortex cod. 35000.  Anche nella stanza da bagno si è optato per un sistema a pacchetto, estremamente pratico e dal design pulito ed elegante. Le due camere, quella padronale e quella dei ragazzi sono state arricchite da sistemi di tende arricciate, con tessuto morbido color bianco, che filtrano con classe la luce dall’esterno.

Il cuore del progetto è sicuramente l’installazione nella zona living. Saverio Mini, tecnico commerciale di Resstende che segue i progetti di interior insieme a Milano Contract District, ha studiato una soluzione che assolvesse a tutte le esigenze del committente. La proposta è ricaduta su un sistema dal grande impatto estetico, nel quale la tenda diventa protagonista e cornice dello skyline milanese visto dal dodicesimo piano. 

DETTAGLI TECNICI 

Sistema: 3 teli arricciati montati su binario motorizzato NOVO  

Dimensioni telo Living: L 525 x H 434 cm

Dimensioni teli Camere: L 200/185 c H 270 cm

3 sistemi a pacchetto zona Cucina e Bagno

Tessuto: tessuto arricciato bianco, tessuto morbido tipo Colortex bianco cod. 35000

PROGETTO

Committente: OPM S.R.L. – Impresa Rusconi + STORM.it
Progetto architettonico: Beretta Associati S.r.l.
General Contractor: Nessi & Majocchi SpA

Interior design pack: Milano Contract District

Styling interior: Beatrice Villata

Read More
VILLAGGIO DAVINES_HEAD

Sostenibilità al primo posto

Il concetto della sostenibilità è entrato nelle nostre case, nel nostro modo di parlare e nella nostra visione del mondo e del futuro. Oggi essere green ha diverse sfaccettature, una per ogni aspetto della vita che prendiamo in considerazione.  La sostenibilità è al primo posto nei pensieri di molti.

La sostenibilità al primo posto

Puntando l’attenzione verso gli edifici, la casa e gli uffici, notiamo che sempre più spesso le nuove costruzioni vengono progettate secondo regole innovative. Questo porta l’architetto o il progettista alla scelta dei migliori partner per ottenere le prestazioni elevate con il minor consumo energetico possibile. «È una vera “filosofia della costruzione” che spinge alla continua ricerca e all’analisi selettiva del mercato per trovare fornitori di alto livello che possano contribuire in modo attivo alla realizzazione dell’edificio. Resstende è tutto questo. Collaborare con architetti e progettisti attenti alle necessità della Terra e dell’essere umano in quanto tale, è sempre stimolante e ci spinge a cercare soluzioni sempre nuove», spiega Fabio Gasparini, presidente della società.

Resstende nella green community GREENiTOP®

Le schermature solari a marchio Resstende fanno parte della ristretta e rinomata cerchia “green community” GREENiTOP®. Cosa significa tutto questo? All’interno del contesto degli edifici sostenibili certificati LEED®. Scegliere le soluzioni Resstende consente di accumulare i crediti necessari all’ottenimento dei certificati LEED. Nato ad aprile 2020 oggi questo è uno standard riconosciuto a livello mondiale per le costruzioni eco-compatibili ed è oggi applicato in 40 paesi.

Sostenibiltà al primo posto
Product badge Resstende

«Essere sostenibili per Resstende vuol dire realizzare schermature efficaci, che consentano di ridurre l’impatto ambientale dell’edificio e che siano perfettamente integrate con la visione architettonica nel suo complesso. In un contesto urbano in continua evoluzione è fondamentale contribuire alla rigenerazione degli ambienti in ottica green. Fornire soluzioni custom made che incrementano il punteggio LEED ci dà una marcia in più e ci consente di essere presenti sulla scena mondiale con collaborazioni di assoluto prestigio», commenta Gasparini.

La sostenibilità è un approccio a 360°. Le schermature solari Resstende consentono di ridurre gli sprechi energetici derivanti dall’eccessivo irraggiamento. Grazie alle prestazioni provenienti dall’utilizzo di tessuti performanti e di alta qualità, e grazie alla struttura intrinseca del sistema, le schermature bloccano i raggi solari e, allo stesso tempo, evitano la formazione dell’effetto serra, con un evidente beneficio in termini di consumi per il raffreddamento degli ambienti.

Read More
Resstende_MAXXI L’Aquila

La tenda a rullo diventa tela d’autore al MAXXI L’Aquila

È installata nell’appena inaugurato MAXXI L’Aquila una tra le “tende a rullo” Resstende più caratteristiche di sempre. La società è abituata a dialogare con artisti, architetti e progettisti ma, alla base di questa particolare realizzazione, c’è un concetto nuovo, astratto ma estremamente concreto: la tenda a rullo che si fa arte. La tenda a rullo diventa tela d’autore. Trascendendo il suo essere “fisico”, questo elemento, diventa la chiave per il racconto di un’esperienza unica nella propria anima e veicolo per la testimonianza dell’artista. 

Alberto Garutti ha realizzato “Accedere al presente” per una delle sale del nuovo polo museale MAXXI L’Aquila. Il Museo nazionale delle arti del XXI secolo è ospitato all’interno degli spazi tipicamente barocchi di Palazzo Ardinghelli. Uno tra i gioielli della città abruzzese il palazzo è annoverato tra i monumenti nazionali dal 1902. Una location d’impatto che ha aperto le porte al pubblico, nella nuova veste di MAXXI L’Aquila, per la prima volta a maggio 2021. 

La tenda a rullo diventa tela d’autore e si fa arte

L’opera di Alberto Garutti trova la sua sede in uno spazio ampio che lascia il tempo allo spettatore di soffermarsi ad osservare i dettagli dell’installazione, il movimento lento e continuo, quasi ipnotizzante. Qui entra in gioco il supporto progettuale di Resstende, che grazie al senior project manager Angelo Furia, ha saputo rispondere alle esigenze dell’arte: «non più coinvolti a progettare “l’oggetto schermatura” ma un’opera d’arte». Sui rulli posizionati ad una distanza precisa scorre con continuità una tenda a rullo che diventa tela d’autore. Le campiture di colore, solitamente utilizzate come sfondo per un’immagine, si susseguono in un movimento lento e quasi impercettibile catturando l’occhio e l’attenzione di chi guarda. «“Accedere al presente” è la narrazione di una storia; un ingranaggio elementare disegnato per mettere in mostra l’enigma indecifrabile dello sguardo», afferma l’autore. 

Certo l’impatto visivo di questa opera d’arte è notevole e sempre diverso. La rotazione dei colori, la luce e l’ombra che mutano con il trascorrere delle ore, lo stato d’animo e le esperienze passate di chi guarda l’opera sono alcuni degli elementi che contribuiscono a creare un’esperienza diversa per ciascun osservatore. «Proprio come metà della nostra esistenza scorre nelle ore notturne, alcune parti dell’opera saranno visibili solo di notte, quando nessuno potrà entrare nella stanza a guardarla», commenta Garutti.

La visione

«Solitamente siamo abituati ad ascoltare un progettista, non un artista. Questo modifica anche il modo di ragionare e l’approccio perchè si devono condividere i pensieri tecnici rivolti all’oggetto con un esteta, che li intende pensieri artistici rivolti all’opera. È una storia da guardare in modo diverso, è avere la capacità di saper esprimere concretamente il pensiero. Essere presenti sulla scena nazionale ed internazionale è per Resstende quotidianità. Tuttavia, una prova come quella che abbiamo superato insieme ad Alberto Garruti, ha un’aura di novità. Il bello di questa azienda sta nella duttilità delle soluzioni che proponiamo ai committenti, che siano schermature solari per esterni, tende interne oppure vere opere d’arte! Questa installazione ci rende orgogliosi e ci fa comprendere quante possibilità per crescere ci siano ancora oltre l’orizzonte», conclude Angelo Furia

Read More