Pure: la nuova collezione di tessuti Resstende

Emblema dell’inesauribile ricerca di Resstende che mira ad un’eleganza equilibrata, la nuova collezione di tessuti per tende a rullo proposta dall’azienda di Agrate Brianza sperimenta un nuovo concetto di sobrietà contemporanea, perfetta per gli interior dallo stile attuale.

“Semplicità sofisticata” è infatti il claim che accompagna la collezione Pure, un simposio di cromie neutre e texture naturali facili da approcciare, dove il lusso fa rima con essenzialità  ricercata appunto.

Trame chiare, effetti materici armonici, stampe speciali, raffinate finiture si mescolano per dare vita ad un rigore compositivo che contribuisce nel definire il carattere preciso alla stanza, dove la tenda da interno non si limita più ad essere mero complemento bensì come protagonista che contribuisce a definire lo stile della stanza. Lo studio stilistico della collezione invita alla libera messa in scena delle proprie inclinazioni. Con Pure Resstende dimostra come l’originalità nei tessuti delle tende contemporanee non conosca barriere, spostando in avanti il confine delle convenzioni per dare spazio alla creatività e al glamour più ricercato.

I tessuti Pure, abbinati ai sistemi tecnici di Resstende, diventano uno strumento che celebra a pieno il comfort funzionale delle tende tecniche nell’ambiente domestico, filtrando la luce e smorzando gli effetti del calore all’interno della stanza, garantendo al contempo la privacy necessaria. La collezione Pure si configura quale simbolo di un nuovo modo di concepire la tenda da interno che esprime un lusso discreto e composto, libero dalle tirannie delle mode passeggere.

Read More

Decreto crescita 2019

Agrate Brianza, 23 Luglio 2019
Oggetto: LEGGE 28 Giugno 2019 n°58 e “ECOBONUS”

Gentili Clienti,
desideriamo informarVi in merito alla conversione in legge, avvenuta il 27.6.2019 del Decreto Legge 34/2019 cosiddetto ”Decreto Crescita” ed in particolare sull’art. 10 relativo alla detrazione fiscale per le schermature solari o ”Ecobonus”.

“1. All’articolo 14 del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90, dopo il comma 3, è inserito il seguente:
3.1. Per gli interventi di efficienza energetica di cui al presente articolo, il soggetto avente diritto alle detrazioni può optare, in luogo dell’utilizzo diretto delle stesse, per un contributo di pari ammontare, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi e a quest’ultimo rimborsato sotto forma di credito d’imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione, in cinque quote annuali di pari importo, ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, senza l’applicazione dei limiti di cui all’articolo 34 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, e all’articolo 1, comma 53, della legge 24 dicembre 2007, n. 244. ((Il fornitore che ha effettuato gli interventi ha a sua volta facoltà di cedere il credito d’imposta ai propri fornitori di beni e servizi, con esclusione della possibilità di ulteriori cessioni da parte di questi ultimi. Rimane in ogni caso esclusa la cessione ad istituti di credito e ad intermediari finanziari)). (…)
3. Con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate, da emanare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono definite le modalità attuative delle disposizioni di cui ai commi 1 e 2, comprese quelle relative all’esercizio dell’opzione da effettuarsi d’intesa con il fornitore.” *

Questo articolo di legge offre al cliente finale una ulteriore opzione, in aggiunta a quella attuale che rende possibile la detrazione in 10 anni, con la quale può optare per uno sconto in fattura corrispondente al 50% dell’importo totale iva inclusa direttamente al proprio fornitore.
Questo “credito” che Voi avrete quindi acquisito nei confronti dello Stato, potrà essere esclusivamente compensato quale credito d’imposta nei 5 anni successivi.
E’ stato inoltre introdotto un nuovo emendamento che dà facoltà di un solo ulteriore passaggio all’interno della filiera, cioè è Vs facoltà cedere questo “credito d’imposta” ad un Vostro fornitore di beni o servizi, ed a quest’ultimo la facoltà di accettare, con specifica esclusione di ulteriore cessione da parte di questi ultimi.
Rimane in ogni caso esclusa la cessione ad istituti di credito o ad intermediari finanziari.

L’opzione che il Vostro cliente può esercitare obbliga il fornitore, cioè Voi, a dare lo sconto in fattura a meno che, prima di ogni trattativa commerciale sul prezzo, non venga indicato chiaramente e controfirmato che il cliente rinuncia all’opzione di sconto in fattura, come previsto dal D.L.34/2019. Mentre la cessione ad un fornitore di beni e servizi è facoltativa, per entrambi, perciò il Vs fornitore può decidere di non accettare la cessione del credito.

LA POSIZIONE DI RESSTENDE:
Vi informiamo che Resstende con riferimento al Decreto Legge 34/2019 convertito nella Legge 58/2019 giovedì 27 giugno e alla possibilità di retrocedere ai propri fornitori il credito fiscale conseguito nel rapporto con un cliente che ne ha diritto per avere acquistato prodotti che godono delle detrazioni fiscali, così come previsto dal Decreto Legge 4 giugno 2013, n. 63, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2013, n. 90 , dichiara fin d’ora di non accettare la cessione di crediti fiscali ivi compresi quelli di tale natura, non avendo, poi, voci e imposte da compensare.
Pertanto, a far data da oggi, e salvo successiva diversa comunicazione, tutti i nostri rapporti saranno regolati come vincolati alla inapplicabilità, nei nostri confronti e da parte Vostra, di tale retrocessione.

Ricordiamo che la possibilità di detrazione da parte del cliente finale in 10 rate annuali sussiste ancora e rimane invariata.

INDICAZIONI DI SALVAGUARDIA PER I PREVENTIVI – OFFERTE – QUOTAZIONI:
La invitiamo a valutare con particolare attenzione l’opzione di sconto in fattura del 50% chiarendo da subito la Sua posizione: nel caso valuti l’opzione non sostenibile per la Sua azienda, suggeriamo di specificare fin dalle fasi iniziali del rapporto con il cliente finale la non accettazione della cessione del credito fiscale per gli interventi di efficienza energetica con lo sconto menzionato, indicando chiaramente nell’offerta, nel preventivo, nel contratto di vendita e in qualunque altro documento commerciale, una formula di salvaguardia quale può essere la seguente:

“Per tutti i prodotti soggetti ad Ecobonus, questo preventivo/ offerta/ quotazione esclude che la Società ……………………………………assuma come forma di pagamento l’opzione attribuita dal Decreto Legge 34/2019 (Decreto Crescita) successivamente convertito nella Legge 58/2019 per la cessione del credito fiscale per gli interventi di efficienza energetica (cosiddetto Ecobonus) per uno sconto equivalente in fattura, non avendo la Società…………………………………… capienza fiscale da utilizzare in tal senso ed a tal fine.
Pertanto, con l’accettazione di questa offerta/ preventivo/ proposta il cliente con piena consapevolezza dell’intero prezzo da pagare rinuncia espressamente all’opzione attribuitagli dalla Legge 58/2019 per la trasformazione del credito fiscale (Ecobonus) in sconto fattura.”
(È necessaria la firma del Cliente.)

Scarica il vademecum decreto crescita 2019

In ogni caso, restiamo in attesa della circolare attuativa dell’Agenzia delle Entrate, senza la quale non è possibile attuare il provvedimento.

Cordiali saluti.
Marketing Department
Resstende Srl

Read More

SUL PALCO DEL FORUM PERSPECTIVE EU 2019

Il Forum Perspective EU è andato in scena a Roma al Waldorf Astoria Resort, organizzato dal gruppo editoriale “The Plan”, ha visto il coinvolgimento di oltre 220 aziende, con più di 500 partecipanti da tutt’Europa, oltre 1.000 meeting One-to-One, 30 workshop e 50 panel discussion.

Resstende non poteva mancare a questo appuntamento di primaria rilevanza per il comparto. Hanno infatti partecipato il Managing Director Fabio Gasparini e il Project Manager Angelo Furia portando il loro contributo presentando i più recenti progetti realizzati: dall’innovativo ed ecologico Davines Village di Matteo Thun per passare all’ormai noto Palazzo Feltrinelli – Herzog & de Meuron concludendo infine con un work in progress dell’ospedale Emergency in Uganda, realizzato con lo studio RPBW.
L’evento Perspective si qualifica per Resstende quale importante occasione di confronto e dialogo con studi di architettura, engineering e consulenti impiantistici, soggetti pubblici, ma anche partner e aziende all’avanguardia nella ricerca e con elevato profilo qualitativo, developer e operatori immobiliari attenti all’architettura contemporanea.

Read More

Il progetto di schermatura solare firmato Resstende per il Muse

Lo spazio concepito dallo Studio Piano per il MUSE – Museo delle Scienze di Trento si basa su una visione precisa del well-being nel mondo office, animato da un’inesauribile vena tecnico-creativa, sempre e coraggiosamente orientata alla sperimentazione. Resstende con la realizzazione di questo progetto si riconferma quale punto di riferimento in Italia capace di far fronte a scenari architettonici iconici, che necessitano di interventi assolutamente customizzati.

Al Muse i grandi temi del percorso espositivo sono riconoscibili nella forma e nei volumi, mantenendo al tempo stesso un’ampia flessibilità di allestimento degli spazi, tipica di un museo di nuova generazione. L’edificio è costituito da una successione di spazi e di volumi, di pieni e di vuoti, adagiati su un grande specchio d’acqua sul quale sembrano galleggiare, moltiplicando gli effetti e le vibrazioni della luce e delle ombre. Il tutto è tenuto insieme, in alto, dalle grandi falde della copertura che ne assecondano le forme, diventando elemento di forte riconoscibilità.

Il museo delle scienze di Renzo Piano è dotato di un sistema di impianti automatizzato e meccanizzato, sfruttando l’energia solare e geotermica per mezzo di celle fotovoltaiche, pannelli solari e sonde a scambio termico. Gli elementi caratterizzanti la realizzazione che Resstende metterà in scena presso gli uffici del Muse di Trento sono la più alta espressione del patrimonio dell’azienda nonché perfettamente allineati al contesto: una capacità tecnica indiscussa unita alla ormai riconosciuta propensione all’integrazione della tenda nel progetto architettonico. Oggi la proposta di Resstende supera l’estetica, abbraccia la funzione per raggiungere quel concetto di comfort autentico e tangibile negli ambienti.

La perfetta gestione degli scenari luminosi attraverso il sistema di schermatura solare è l’esigenza  specifica del progetto che verrà realizzato con il modello Boston 110 abbinato al sistema Traction Kit 55. Il modello Boston rientra tra gli eleganti ed evoluti sistemi Resstende dal design esclusivo e dall’alto contenuto tecnico, studiati appositamente per applicazioni su facciate, per fare in modo che la tenda diventi parte integrante dell’architettura dell’edificio. Il cassonetto CT110 è in alluminio estruso, tutti i sistemi sono motorizzati. I sistemi saranno montati su una struttura di travi lignee e inclinate a 50° tramite piastre a disegno. Il tessuto scelto per la realizzazione è il Sunscreen Satiné 5501, composto dal 42% in fibra di vetro e dal 58% in PVC. Con un fattore di apertura dell’1%, uno spessore di 0,55 mm ed un peso di 450 g/m2. Le schermature interne coprono differenti altezze, dai 2 metri fino ad un massimo di quasi 4.

Read More

Tende per ufficio

Fabbricate con materie prime eccellenti e disponibili in numerosi modelli: sono le tende per ufficio di Resstende. Si può spaziare nella scelta dei tessuti, dei cassonetti e dei sistemi di manovra, oltre a valutare diverse opzioni per il fissaggio: frontale, laterale, o da soffitto. Le tende per ufficio di Resstende garantiscono massimo comfort sul luogo di lavoro e vengono progettate in base alle norme della legge 626 per la sicurezza sul lavoro, in particolare negli ambienti dove si utilizza il pc. Inoltre, le tende per ufficio di Resstende mettono al riparo gli utilizzatori da sguardi indiscreti senza per questo impedire di vedere fuori.

Read More

Tende da sole

Le tende da sole RESSTENDE sono apprezzate da progettisti e architetti di fama internazionale.  Resstende propone una vasta gamma di tende di elevata qualità, che uniscono alla funzionalità delle strutture un design esclusivo e tessuti all’avanguardia.

Saper scegliere bene le tende da sole vuol dire conoscere i materiali di cui sono composte e le tipologie che sono in commercio. Infatti, non è raro che esse vengano installate anche decorazione esterna di un’abitazione; un complemento di arredo che valorizza la casa anche dall’esterno, oltre ad essere un elemento funzionale e utile.

Le funzioni delle tende da sole

  • Schermare un ambiente interno dai raggi solari evitandone così l’eccessivo calore e luce
  • Aumentare la privacy in casa
  • Aggiungere un elemento decorativo al prospetto di un edificio
  • Rendere utilizzabile uno spazio esterno anche nelle giornate più calde
  • Ridurre i consumi di energia elettrica per l’uso di condizionatori e/o ventilatori durante la bella stagione.

Le tende da sole Resstende possono essere installate sia su balconi e terrazzi, che in giardino, ma anche all’esterno di finestre ed entrate: a seconda della funzione che devono avere e del gusto di chi sceglie.

Come sono fatte le tende da sole

Le tende da sole sono un insieme di vari elementi che  interagiscono tra di loro, per dare il miglior risultato possibile. Esse sono composte da una struttura portante che ne determina il funzionamento, da un telo di copertura che può essere solo del tetto o anche laterale e, non sempre, da un cassonetto che ne protegga il telo quando è chiusa.

Come scegliere il telo di copertura

Sicuramente va scelto in base alle caratteristiche del tessuto dal quale è composto e in funzione di ciò che ci aspettiamo dalla tenda. Innanzitutto diciamo che i tessuti possono essere naturali come il cotone, la canapa o sintetici come il PVC o altri tessuti tecnici. I tessuti naturali sono più soggetti a inconvenienti come le muffe, gli strappi, l’invecchiamento delle fibre; tutte cose che con l’esposizione e gli anni si verificheranno. Inconvenienti che non sussistono per i materiali sintetici quali il PVC, che inoltre sono anche impermeabili.

Quanti tipi di telaio esistono

La parte strutturale della tenda da sole è detta telaio. Un insieme di elementi quali tubolari, bracci e guide che servono a movimentare la tenda e a tenerla su. Visto che possono anche rimanere aperte per lungo periodo, esposte agli agenti atmosferici e/o inquinanti, è bene che la loro struttura sia di ottimo materiale e perfettamente installata. RESSTENDE è un’ottima azienda che non teme concorrenti nella installazione, utilizzando sempre materiali di ottima qualità e professionisti nel montaggio. I materiali della struttura portante di una tenda da sole, possono essere: alluminio, ferro, acciaio e legno trattato. La preferenza, in verità va verso l’alluminio per le sue caratteristiche di leggerezza e inalterabilità del materiale.

Le tipologie

Le tende da sole RESSTENDE  sono disponibili in tante versioni. Le più comuni sono:

Tende da sole a bracci

Si utilizza per lo più per i balconi. E’ formata da bracci estendibili cui è agganciato un telo che si srotola, manualmente o meccanicamente, fornendo l’ombra richiesta. E’ una tipologia di tenda che prevede solo la copertura superiore. L’asse che contiene o regge la tenda arrotolata si fissa direttamente al soffitto, senza alcun ingombro.

Tende da sole a caduta

Molto usate per balconi e terrazze, esse sono costituite da teli frontali e laterali che cadono letteralmente fino a terra a protezione frontale e laterale dello spazio.

Tende da sole a capottina

Si usano per l’esterno delle finestre o a protezione di entrate di locali pubblici. Sono concave e sono quelle più utilizzate nei centri storici per la loro forma classica.

Tende da sole a pergolato

Questa tipologia è adatta per i giardini, o per gli spazi aperti in genere anche un lastrico prospiciente l’edificio. Addossati o autoportanti sostituiscono l’antico pergolato per usufruire di spazio esterno. I teli di copertura possono essere solo superiori o anche laterali a seconda dei gusti e dell’uso temporale.

Se cercate una tenda da sole perfetta la risposta alla vostra domanda é Resstende. L’azienda è specializzata nel settore della protezione solare e nel corso del tempo ha sviluppato oltre mille varianti di prodotto. La scelta fra i modelli di tende  è vastissima. Lo staff dell’ufficio progettazione crea e disegna tende da sole e sistemi avvolgibili in accordo con le recenti normative europee sulla protezione solare.

Read More

ZigBee di QMotion®: il comfort hi-tech firmato Resstende

Una routine casalinga più smart e un relax più stimolante, questo è il risultato della nuova tecnologia legata alle tende decorative per interni automatiche QMotion® di Resstende.
Dare vita ad interior iconici grazie a scenari di luce perfettamente calibrati attraverso normali batterie, senza cavi elettrici e senza opere edili, è il carattere distintivo di QMotion®.

L’innovativo sistema di Resstende, che consente di regolare la luce naturale ed arredare con personalità e carattere, si arricchisce di un dettaglio hi-tech unico sul mercato, sfruttando la tecnologia di nuova generazione ZigBee che consente alle tende QMotion® di dialogare con i sistemi di automazione domestica per una home experience all’insegna della domotica più avanzata.

L’automazione wireless incorporata nel rullo garantisce un’istallazione facile e veloce perfetta per chi desidera arredare ambienti residenziali o uffici con tende tecniche moderne ed eleganti, senza rinunciare al meglio sotto il profilo tecnologico.
La nuova tecnologia ZigBee, su banda 4.2 ghz, di cui è dotata QMotion® rivoluziona il concetto di tenda da interno che diventa un elemento ad alto gradiente tecnologico grazie al quale regolare la luce negli ambienti e, se necessario definire diverse zone, per un pieno controllo degli scenari, senza nessun sforzo né stress.

Il sistema QMotion® si abbina alla gamma di tessuti tecnici da interno Resstende, ha un design minimalista, moderno e funzionale e si manovra, a scelta, manualmente, con telecomando o in remoto con smartphone e tablet.
L’innovativa soluzione è soltanto il più recente dei sistemi tecnologici semplici da installare, utilizzare e mantenere, firmati Resstende che contribuiscono a migliorare lo stile di vita delle persone, con particolare attenzione alla gestione dei costi e al risparmio energetico sia in casi di ristrutturazione che per interventi ex-novo.

Read More